Wir verwenden Cookies, um Inhalte zu personalisieren, Werbeanzeigen maßzuschneidern und zu messen sowie die Sicherheit unserer Nutzer zu erhöhen.
Best Answer: Non ne organizza il Comune?
Modulo I, lezione 1, introduzione, come si prendono le misure, cosa mi serve per iniziare a sognare di tagliare i capelli alla figlia cucire e cartamodello gonna.
Un conto è spendere una cifra per un corso serio e un conto è spendere per un corso improvvisato.Lo zoom sulla macchina da cucire permette di cogliere anche i minimi particolari, per non lasciare nulla al caso!Mi è servito per capire che quando si cuce non si deve sbagliare, perché anche il più piccolo errore, non ti fa tornane più niente e vengono fuori difetti non proprio belli da vedere.Lezione 8, rifinitura, modulo II, lezione 1, introduzione, come si prendono le misure, cosa mi serve per iniziare a cucire e cartamodello corpetto.Taglio, imbastitura e messa in prova.Non dovete pretendere che lei vi insegni, ma il solo fatto di stare li con lei a vedere e a provare a fare qualche lavoretto (offritevi vi darà quella sicurezza che vi manca.Ma dovete tenere presente alcune cose: i corsi non sono tutti uguali.Download videos: hd720 medium, per tutti coloro che vogliono impare a preparare cartamodelli e realizzare abiti, la www.Qualche anno fa, volendo imparare ad utilizzare con più sicurezza forbici e macchina da cucire, ho frequentato per sei mesi un corso di Taglio e Cucito.Il corso era ovviamente a pagamento, tenuto da una scuola riconosciuta, con uninsegnante abilitata.
Un'altra possibilità sono i corsi dell'Università delle Tre Età; la tassa d'iscrizione dovrebbe essere irrisoria e qualcosa la impari.
Solo dopo aver disegnato per esempio, i cartamodelli di vari tipi di gonne (gonna dritta, a pieghe, con la coulisse, arricciata sui fianchi, a pantalone, a godet, a ruota, a mezza ruota, ehm poi non me le ricordo più ne potevo scegliere una, compravo.
Lezione 2, realizzazione cartamodello sulla propria taglia, lezione.O magari qualche merceria o negozio simile che conosci?Se avete voglia di imparare a cucire solo per semplice uso casalingo e non potete spendere, se conoscete qualche brava sarta che abbia voglia di tenervi con lei ad imparare, approfittatene.Se no, se neanche costituendo un gruppo di persone interessate insieme a cui chiedere ad una sartoria di creare un corso per voi, se non trovi altro non c'é che provare a "farti un mini guardaroba" e sprimentare intanto da sola.M vi aiutera' con i suoi corsi interattivi.Alla luce di quello che ho raccontato, se a qualcuna di voi piacesse frequentare qualche corso, posso solo dire che vale la pena tentare.Durante il corso ho avuto modo di imparare un sacco di cose: a prendere correttamente le misure, a disegnare il modello sulla carta, a posizionare e riportare il modello su stoffa, a tagliare la stoffa, ad imbastire e tirare i punti molli (guai a dire.Scritto da Doria, pubblicato in, cucito, quattro Chiacchiere con 121 commenti.




[L_RANDNUM-10-999]