Più certa è l'esistenza della raccolta privata del Peripato, spesso chiamata "biblioteca di Aristotele ma anche su di essa le notizie non sono concordanti.
Vi erano poi importanti collezioni private di personaggi famosi, come Mazzarino e Richelieu, alla morte dei quali le raccolte confluivano nelle biblioteche pubbliche.
E quello ad opera del califfo Omar rimangono dubbie: probabilmente la Biblioteca decadde già durante l'Impero Romano.Istruzioni per l'uso, Roma-Bari, Laterza, 2008 Alfredo Serrai, Guida alla biblioteconomia, edizione aggiornata a cura di Maria Cochetti, Firenze, Sansoni, 1995, isbn Giovanni Solimine, Controllo bibliografico universale, Roma, Associazione Italiana Biblioteche, 1995, isbn Giovanni Solimine, La biblioteca.Le più taglia youth medium antiche raccolte di tavolette pervenute sono quelle di Ebla (circa.000 tavolette) e Lagash (ca.000 risalenti alla seconda metà del III millennio.C.12 Il maggior pregio delle biblioteche rinascimentali rimane, tuttavia, il numero e l'importanza dei manoscritti di opere greche, latine e paleocristiane, che esse conservano.La diffusione dei libri miniati fu uno stimolo notevole alla creazione di raccolte librarie presso le corti europee, come la biblioteca di Luigi.20 La biblioteca Rudy di Monowi (Nebraska, Stati Uniti d'America composta da 5,000 volumi, è probabilmente la biblioteca pubblica del più piccolo comune, composto infatti da un'unica abitante, al tempo stesso sindaco, amministratrice, e bibliotecaria.A Ninive gli archeologi hanno rinvenuto in una parte del palazzo reale di Assurbanipal.000 tavolette d'argilla, corrispondenti alla biblioteca ed agli archivi del palazzo del VII secolo.C.Risalgono le collezioni di tavolette scoperte a Nippur (ca.000 Mari (più.000 tavolette Hattua, (oltre.000 e Ugarit.A b c d Enciclopedia Treccani, voce Biblioteca Rudolph Pfeiffer, History of Classical Scholarship.
244248 Roberto Ventura, 020 Biblioteca, in Biblioteconomia.
9 mentre in Iraq la biblioteca aydariyya nella moschea principale di Najaf aveva da 40 000 a 400 000 libri.
Seyyed Hossein Nasr, Science and Civilisation in Islam, 1968 (trad.Coda: inserita in basso, di forma uniforme, lunga fino al garretto.La biblioteca di Alessandria e quella di Pergamo furono istituzioni rivali per secoli.With stainless steel buckles and D-rings for the possible attachment of draw reins.Lo sviluppo sconto artigiani leroy merlin delle biblioteche pubbliche si intensifica in Italia a partire dagli anni 1970, in relazione alla legge.382/1975 sull'ordinamento delle Regioni che, in attuazione dell'articolo 117 della Costituzione, trasferiva alle Regioni le competenze sulle biblioteche di ente locale e sullo sviluppo della scuola dell'obbligo.167173 Roberto Ventura, La biblioteca rende.Impatto sociale e economico di un servizio culturale, Milano, Editrice Bibliografica, 2011, isbn Altri progetti Portale Letteratura : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura).

L'altra grande biblioteca dell' età ellenistica era quella di Pergamo, fondata da Eumene II con un patrimonio di 200.000 volumi.
Guida classificata, a cura di Mauro Guerrini, condirettore Gianfranco Crupi, a cura di Stefano Gambari, collaborazione di Vincenzo Fugaldi, prefazione di Luigi Crocetti, Milano, Editrice Bibliografica, 2007, isbn,. .


[L_RANDNUM-10-999]